Sept. 25-Oct. 1, 2023 Marco Simone Golf & Country Club, Rome, Italy

Henrik Stenson è stato nominato capitano della selezione europea per la Ryder Cup 2023 che si terrà al Marco Simone Golf and Country Club di Roma dal 25 settembre al 1° ottobre 2023.

Il vincitore dell’Open Championship 2016 vanta un'impressionante carriera in Ryder Cup, dove ha contribuito a tre vittorie dell’Europa sulle cinque edizioni disputate come giocatore. Ha poi proseguito la sua esperienza nell’evento biennale come vicecapitano nell'edizione 2020.

A quarantacinque anni, Henrik Stenson è il primo svedese ad essere nominato capitano della squadra europea e mirerà a ripetere la memorabile performance dell'ultimo incontro in casa al Le Golf National di Parigi nel 2018, riportando così in Europa la Ryder Cup dopo che lo scorso settembre gli Stati Uniti hanno vinto sul suolo di casa, a Whistling Straits nel Winsconsin.

Da giocatore, Stenson ha fatto il suo debutto in Ryder Cup nel 2006 al K Club, in Irlanda, dove si è aggiudicato il punto che ha assicurato la schiacciante vittoria per 18½ – 9½. Oltre a questa vittoria e quella in Francia del 2018 a Le Golf National, è stato anche membro della squadra vincitrice nel 2014 a Gleneagles, in Scozia. È stato selezionato per la rappresentativa europea anche nel 2008 e nel 2016.

Lo svedese ha collezionato 17 titoli intorno al mondo e con la sua vittoria al Royal Troon nell’edizione numero 145 dell’Open Championship è diventato, tra i maschi, il primo del suo Paese a vincere un Major. Stenson ha alzato la Claret Jug nel 2016 dopo aver fatto registrare un giro finale da 63 colpi in un'emozionante battaglia con Phil Mickelson, che viene paragonata al leggendario “Duello al sole” del 1977 tra Tom Watson e Jack Nicklaus nella vicina Turnberry.

Stenson è stato selezionato come capitano europeo della Ryder Cup 2023 da un comitato composto da Pádraig Harrington, Thomas Bjørn, Darren Clarke, gli ultimi tre capitani europei in Ryder Cup, Keith Pelley, Chief Executive dell’European Tour Group, e David Howell, presidente della DP World Tour Tournament Committee.

Le parole di Stenson: “Sono entusiasta e felice di essere il capitano europeo della Ryder Cup. È un grande onore e la chiamata che confermava la notizia mi ha lasciato esterrefatto. Vorrei ringraziare i selezionatori per aver creduto in me e a loro, e a tutti gli appassionati di golf europei, dico che farò tutto il possibile e non lascerò nulla di intentato per riportare la Ryder Cup nelle nostre mani”.

“La Ryder Cup rappresenta il golf, e lo sport in generale, al suo massimo. Ogni volta che ho indossato la maglia dell’Europa da giocatore mi è venuta la pelle d’oca e sarà ancor più emozionante farlo nel ruolo di capitano. Oltre ad essere importante per me a livello personale, lo è anche per il mio Paese e per tutti gli svedesi che, da Joakim Haeggman che fu il primo nel 1993, hanno giocato per l'Europa, sempre distinguendosi.

“Fin dagli inizi della mia carriera da professionista, tra i sogni che pensavo irrealizzabili c’era calcare le orme di leggende del nostro sport come Seve e diventare il capitano europeo nella Ryder Cup. Ma quello che è successo oggi dimostra che, a volte, i sogni si avverano”.

Guy Kinnings, direttore europeo della Ryder Cup, ha dichiarato: “Henrik ha tutte le qualità per essere un grande capitano. Ha un curriculum golfistico impressionante: vincitore di un Major, due volte numero uno europeo, vincitore di due FedEx Cup e in Ryder Cup ha giocato cinque volte sempre distinguendosi, basti pensare al suo putt vincente del 2006 al K Club”.

“I risultati parlano per lui, e tutti conosciamo di lui l’umorismo pungente e la personalità solare, ma sa anche essere un agonista spietato. È molto rispettato dai giocatori e ammirato da chiunque segua la Ryder Cup”.

Il due volte numero uno europeo ha accumulato 11 punti per l'Europa nelle sue 19 partite giocate, incluso un cento percento di vittorie nella sua uscita finale al Le Golf National nel 2018. In foursome, insieme a Justin Rose, ha battuto Rickie Fowler e Dustin Johnson il venerdì e Johnson e Brooks Koepka il sabato, per poi completare la sua settimana perfetta con una vittoria 5&4 su Bubba Watson nei singoli.

Stenson ha debuttato in Ryder Cup nel 2006, guadagnando mezzo punto nel foursome in coppia con David Howell contro Stewart Cink e David Toms il venerdì, prima di battere Vaughn Taylor 4&3 nei singolari della domenica dove ha imbucato il putt vincente che ha assicurato all'Europa la conquista della Ryder Cup per la terza volta consecutiva.

Ha giocato di nuovo nel 2008 a Valhalla, portando un punto e mezzo grazie alla vittoria a fianco di Oliver Wilson nel foursome del sabato mattina contro Phil Mickelson e Anthony Kim, e, in coppia con Robert Karlsson, con il pareggio nel fourball del pomeriggio contro Mickelson e Hunter Mahan.

A Gleneagles, nel 2014, Stenson ha poi formato una coppia formidabile con l’altro detentore di Major Justin Rose. La coppia ha vinto nelle tre partite giocate in Scozia, iniziando con un 5&4 su Bubba Watson e Webb Simpson nei fourball di apertura del venerdì. Hanno poi sconfitto Zach Johnson e Mahan 2&1 nel foursome del pomeriggio e Matt Kuchar e Bubba Watson 3&2 nel fourball del sabato.

Nel 2016 all’Hazeltine National Golf Club, la coppia ha portato un altro punto battendo 5&4 Patrick Reed e Jordan Spieth nel foursome del venerdì pomeriggio. Stenson ha poi vinto 3&2 anche il suo singolo contro Spieth.

L'impressionante curriculum di Stenson comprende anche una medaglia d'argento alle Olimpiadi di Rio del 2016, la World Cup del 2008 insieme a Robert Karlsson, il WGC Accenture World Match Play Championship 2007 e il Players Championship 2009.

Nel 2013 ha vinto la PGA TOUR Fed ex Cup e la European Tour Race to Dubai dopo aver vinto la fase finale del DP World Tour Championship, titolo mantenuto anche nel 2014. Ha vinto di nuovo a Dubai nel 2016 dopo aver sollevato la Claret Jug al Royal Troon alla fine di una memorabile battaglia con Mickelson lungo tutto il percorso.

Stenson è anche co-ospite dell'evento Scandinavian Mixed del DP World Tour insieme ad Annika Sörenstamm con cui non solo condivide la nazionalità ma anche la vittoria in un Major.

Capitanerà una squadra di 12 uomini che affronterà gli Stati Uniti guidati da Zach Johnson, vincitore dei Masters 2007 e degli Open Championship 2015.

Per non perderti nulla della Ryder Cup 2023, clicca qui.

Sign Up for our Newsletter
Enter your email address to receive updates on changes in rankings and important announcements.
We appreciate your interest in and excitement for The Ryder Cup. We will be sharing important updates as they become available.
There has been an error in your submission. Please try again.